Panic Sell: investing in cryptocurrencies is not business for anxious!

2년 전

Coin Market Cap

(by Livecoinwatch.com)
coinmarketcap3feb2018.jpg

@cloudaut - steemline.png

Bitcoin Daily Chart


spike con lower shadow.jpg

@cloudaut - steemline.png

Investing in crypto currencies is not a deal for anxious

Bravi! Compliments!
Obviously in an ironic sense.
Who do I refer to? To all those who have invested in cryptocurrencies attracted by greed and the desire to spasmodic immediately make a lot of money and that at the first correction they got caught up in fear (Panic Sell) and sold. It is true that the crypto currency market is extremely volatile, but this does not only mean big profits, it also means big losses.
Do you see the Coin Market Cap board above? Today, everything is magically green! Ahh! But how we must do!

Panic Sell is the daily bread of sharks. All the big institutions that have not been able to seize the opportunity to invest in bitcoin and other successful altcoins have now had a great chance to get in and I certainly do not think they got away.

What do I see from it? From the strong spikes you can see practically in the charts of all the crypto currencies.
Do you know what these spikes indicate, these pinbars highlighted in the graph? They indicate that the market has been deliberately brought down by strong hands to literally go to raid the money of small fish that in fear have sold, indeed, have sold off. Immediately after the price is sketched up again.
If you have decided to invest in this market, you do not need to panic. The market rises and then corrects, but if the correction intimidates the mass, the result is devastating.
Bitcoin has gone from $ 20,000 to 7,000 in a few days.
But do you think there is no one who wanted this collapse?
All the great financial influencers who until today have spoken badly about the crypto currencies have done so because they have seen the incredible potential that these digital currencies have acquired and have looked for the way to become part of the best conditions. What are the best conditions? Those in which their price was at a minimum. And so it was.
Be careful though. With this I do not mean that we have already reached the minimum. It could be as it may have not yet been achieved. Nobody can know it.
One thing, however, is certain. If the mass continues to sell out of fear, then it will only play the game of the great sharks of finance.
This does not want to be a financial advice, but simply a statement of my opinions about the "current" collapse of the cryptocurrency market, which is already showing strong signs of recovery.

@cloudaut - steemline.png

Investire in cripto valute non è un affare per ansiosi.


Bravi! Complimenti!
Ovviamente in senso ironico.
A chi mi riferisco? A tutti coloro che hanno investito in cripto valute attirati dalla avidità e dalla voglia spasmodica di fare subito tanti soldi e che alla prima correzione si sono fatti prendere dalla paura (Panic Sell) ed hanno venduto. È vero che il mercato delle cripto valute è estremamente volatile, ma questo non vuol dire solo grossi profitti, ma vuol dire anche grosse perdite.

Lo vedete il tabellone del Coin Market Cap qui sopra? Oggi, è tutto magicamente verde! Ahh! Ma come dobbiamo fare!

Il Panic Sell è il pane quotidiano degli squali. Tutti i grossi istituzionali che non hanno saputo cogliere l'opportunità di investire in bitcoin e in altre altcoin di successo adesso hanno avuto una grande chance per entrarci e di sicuro non credo che se la siano fatta scappare.

Da cosa lo vedo? Dalle forti spike che potete vedere praticamente nei grafici di tutte le cripto valute.
Sapete cosa indicano queste spike, queste pinbar evidenziate nel grafico? Indicano che il mercato è stato volutamente fatto scendere dalle mani forti per andare letteralmente a razziare i soldi dei piccoli pesciolini che in preda alla paura hanno venduto, anzi, hanno svenduto. Subito dopo il prezzo è schizzato nuovamente in alto.
Se avete deciso di investire in questo mercato, non dovete lasciarvi prendere dal panico. Il mercato, sale e poi corregge, ma se la correzione intimorisce la massa, il risultato è devastante.
Il bitcoin è passato in pochi giorni da 20.000 dollari a 7.000.
Ma secondo voi non c'è nessuno che abbia voluto questo crollo?
Tutti i grandi influencer finanziari che sino ad oggi hanno parlato male delle cripto valute lo hanno fatto perché hanno visto le incredibili potenzialità che hanno acquisito queste valute digitali ed hanno cercato il modo per entrarne a far parte alle condizioni migliori. Quali sono le condizioni migliori? Quelle in cui il loro prezzo fosse al minimo. E così è stato.
Attenzione però. Con questo non voglio dire che abbiamo già raggiunto il minimo. Potrebbe essere così come potrebbe ancora non essere stato raggiunto. Nessuno lo può sapere.
Una cosa però è certa. Se la massa continua a vendere per paura, allora farà solamente il gioco dei grandi squali della finanza.
Questo non vuole essere un consiglio finanziario, ma semplicemente un esternazione delle mie opinioni riguardo il crollo "attuale" del mercato delle criptovalute, che già adesso sta mostrando forti segni di ripresa.

Authors get paid when people like you upvote their post.
If you enjoyed what you read here, create your account today and start earning FREE STEEM!
STEEMKR.COM IS SPONSORED BY
ADVERTISEMENT
Sort Order:  trending

Thank you cloudaut for making a transfer to me for an upvote of 13.59% on this post!

Half of your bid goes to @budgets which funds growth projects for Steem like our top 25 posts on Steem!

The other half helps holders of Steem power earn about 60% APR on a delegation to me!

For help, will you please visit https://jerrybanfield.com/contact/ because I check my discord server daily?

To learn more about Steem, will you please use http://steem.guide/ because this URL forwards to my most recently updated complete Steem tutorial?

This post has received a 7.17 % upvote from @boomerang thanks to: @cloudaut

This post has received gratitude of 3.27 % from @appreciator thanks to: @cloudaut.

great post, agree with you

Il problema del "panic sell" è che di fatto l'emozione e la paura giocano un ruolo primario nella scelta di chiudere una posizione e manca quindi ogni forma di raziocinio. Se si studiano i grandi crolli del mercato degli ultimi 100 anni, ci si rende conto che solo in alcuni casi il "panic sell" ha dato origine ad una inversione rialzista altrettanto violenta. Molte volte invece il panic selling è di fatto l'inizio di un movimento ribassista di dimensioni ancora più ampie.