E se Fabian Ruiz fosse l'uomo di troppo del Napoli?

지난달

Il roboante 6-0 del Napoli contro la Fiorentina ha riportato la squadra di Gattuso nelle zone alte della classifica, che potrebbero diventare altissime dopo il recupero del controverso match contro i rivali della Juventus.

La grande prestazione ha aperto anche un dibattito tattico sul ruolo e sull'utilizzo di uno dei giocatori più rappresentativi e talentuosi: lo spagnolo Fabian Ruiz.

image.png
Fabian Ruiz - Immagine Werner100359 CC BY-SA 4.0

Sulle straordinarie doti e sulla capacità di questo giocatore di alzare il tasso tecnico in campo, non si discute assolutamente.

Ma la squadra partenopea aveva palesato già dalla scorsa stagione dei limiti a centrocampo, con la mancanza di un giocatore prestante fisicamente e in grado di aiutare la difesa nel contenimento e nel recupero della palla nella zona nevralgica del campo.

A questo sono serviti gli acquisti di Demme e Lobotka prima, ma soprattutto quello di Bakayoko, diventato il perno del centrocampo, in quanto assolutamente in grado di fornire quelle caratteristiche che mancavano.

image.png
Tiemoué Bakayoko - Immagine @ cfcunofficial (Chelsea Debs London) CC BY-SA 2.0

Quest'anno, poi, con l'inserimento di Osimhen e di Petagna, il Napoli ha modificato spesso il suo assetto di gioco, lasciando il 4-3-3 di sarriana memoria per ritornare ad un 4-2-3-1 sulla carta più spregiudicato.

In questo modulo, Ruiz viene utilizzato come centrocampista centrale, al fianco proprio di Bakayoko, con il compito di far partire l'azione e di sfruttare il supporto del compagno nella fase di ripiegamento.

Così Zielinski è stato sempre più spesso utilizzato come trequartista, con la libertà di muoversi tra le linee e con il compito di andare in appoggio all'attaccante centrale per sfruttare le sue doti di tiratore dalla distanza.

Ma in un sistema nel quale spesso i difensori esterni giocano alti e le ali (Lozano, Insigne, Politano) sono abituati a volere la palla sui piedi per saltare gli avversari piuttosto che attaccare gli spazi sfruttando i lanci da dietro o il fraseggio, spesso Ruiz si è trovato fuori dal gioco.

Questo non vuol dire che non sia un giocatore utile per Gattuso, lo sarebbe per qualunque squadra e qualunque allenatore.

Ma paradossalmente, in questo momento in cui lo spagnolo è stato fermato dal Covid, l'allenatore ha inserito Demme vicino a Bakayoko e la squadra ha trovato una solidità maggiore, con il tedesco che ha dimostrato di essere bravo a fermare gli avversari, ma anche a fare da pendolo tra il centrocampo e l'attacco, con i suoi inserimenti in area di rigore, che gli hanno permesso anche di segnare un gol nella trionfale partita contro i viola.

image.png
Diego Demme - Immagine Steffen Prößdorf CC BY-SA 4.0

Che cosa ne penserà Gattuso? Quali indicazioni avrà tratto da questa partita?

Probabilmente ha maturato la consapevolezza che il suo Napoli può anche fare a meno di un calciatore importante come Fabian Ruiz in determinate occasioni, ma di sicuro ritiene assolutamente fondamentale e centrale il centrocampista.

Bisognerà vedere quale sarà l'idea del patron De Laurentiis, visto che lo spagnolo è sicuramente uno dei pezzi pregiati della sua squadra e che le richieste per lui non mancano di certo.

E oltretutto lo conosciamo bene, non è certo uno che si lascia scappare delle buone occasioni per fare cassa. Magari, dopo questa partita, potrebbe iniziare a farci un pensierino...


Grazie a tutti voi per aver letto il mio post.

Se vi è piaciuto, condividetelo sul vostro blog e scrivetemi un commento con le vostre impressioni.


A presto!

GM


CA9C51B7D43143A08D60A470DD1CFFE8.jpeg

Authors get paid when people like you upvote their post.
If you enjoyed what you read here, create your account today and start earning FREE STEEM!
STEEMKR.COM IS SPONSORED BY
ADVERTISEMENT