Chi sta per diventare nuovo ministro dell'economia?

작년

Quello che diventerà prossimo ministro dell’economia, salvo sorprese durante il giorno della fiducia, pare effettivamente rosso: di formazione marxista, ricopre la carica di vicepresidente dell’Istituto Gramsci. Egli è passato anche dalla scuola di Massimo D’Alema, diventando membro del comitato di redazione di Italianieuropei.



Immagine di dominio pubblico

Roberto Gualtieri vanta anche una presenza nel parlamento europeo dal 2014, e da qui le cose diventano interessanti, a mio avviso. Ha un ruolo, di vicepresidente, nel Gruppo dei Socialisti e Democratici, ma più precisamente egli fa parte del Gruppo Spinelli. Servirebbero due grassetti e fra un po' capirete perché.
Il nome Spinelli del gruppo, deriva da uno dei padri fondatori dell'integrazione europea e tra i creatori dell'Unione dei Federalisti Europei (UFE), ossia Altiero Spinelli. Se si fanno delle ricerche su questo nome, lo si trova anche nella sezione eurocomunismo, collegato al nome di Berlinguer.

E le cose iniziano a puzzare

Come mai fra gli aderenti del Gruppo Spinelli, dedicato ad un eurocomunista, troviamo eurocomunisti assieme a gente come Mario Monti, che penso non serve presentare, e niente di meno che Tommaso Padoa Schioppa, creatore del quartetto inconciliabile (che ha espanso il concetto di trio inconciliabile in economia), dirigente dello strizza popoli noto come Fondo Monetario Internazionale, e non a caso ministro dell’economia durante il governo di sinistra Prodi II (con vari comunisti nella maggioranza)?
Per capirlo, ma solo in parte, serve fare qualche passo indietro di qualche decennio.

La seconda guerra mondiale

Nel 1943 Altiero Spinelli ed altri antifascisti fondano il Movimento Federalista Europeo (MFE). L’UFE diventerà successivamente il riferimento internazionale. Intorno al 2000, il governo americano declassifica dei documenti che confermano ciò che qualcuno sospettava e ciò che altri avevano anticipato da decenni: la CIA ha finanziato l’MFE, tramite l’American Committee on United Europe (ACUE), che riceveva anche le donazioni di due importatissime associazioni dell’alta borghesia USA: la Ford foundation e la Rockefeller foundation, quest’ultimo un nome che in genere fa ingrossare la bile ai feticisti delle dietrologie che non conoscono il materialismo storico. Tra l’altro la cosa viene scoperta da un accademico della Georgetown university. Su quell’accademico non si trova granché dal 1990 al 2005, se non articoli che riprendono l’articolo originale del The Telegraph.

Ma serviva aspettare fino al 2000 per scoprire tutto ciò?

No, per un paio di motivi:

  • Già lo stesso Altiero Spinelli, nel suo libro Diario Europeo (1948-1969), anticipava qualcosa a pagina 266-267, cosa che potete verificare anche voi se vi munite del testo:

Assai più interessante è stato l’incontro con Richard Bissell – Central Intelligence Agency [CIA, NdA]. Ha mostrato subito un assai vivo interesse per i miei piani, e ha promesso di intervenire presso Donovan [nome che tornerò molto utile per conoscere la vicenda Gladio, Aldo Moro ed altre, NdA] e presso la Ford Foundation. [...] Ho visitato Donovan. Era presente anche Hovey, Executive Director dell’American Committee on United Europe [ACUE, NdA] [...] entrambi entusiasti del mio piano. Donovan si è impegnato formalmente a cercar fondi. Ha approvato la mia decisione di far in modo che sia io a dirigere l’operazione. […] Praticamente ho ottenuto la garanzia dell’appoggio dell’USA, della Ford Foundation e dell’ACUE. Più di questo non potevo sperare.”

Se non avete voglia di munirvi del testo, potete smanettare con Google libri che vi permette di leggere dei pezzettini:


AltieroS.png
Screenshot dell'autore

[...] Voglio analizzare il posto che il capitalismo americano assegna ai radicali europei e ai menscevichi, la socialdemocrazia europea [quella che oggi chiamiamo centro-sinistra, NdA], la stessa Europa che si trova ora di fronte a un razionamento. Alla socialdemocrazia è stato assegnato un incarico - e non lo dico affatto per scopi polemici - di fornire aiuto politico al capitalismo americano nel porre l'Europa sotto razionamento. Cosa sta attualmente facendo la socialdemocrazia tedesca, della Francia? Cosa stanno facendo i socialisti in tutta Europa? [...]
Stanno educando se stessi e stanno cercando di instillare nelle masse lavoratrici la religione dell'americanismo. […] Questo sviluppo è previsto o inaspettato? Se ricordiamo - e non si tratta tanto di ricordare - che la socialdemocrazia è l'agenzia della borghesia, diventerà chiaro che la socialdemocrazia, secondo la logica della sua degenerazione politica, è destinata a diventare l'agenzia della borghesia più forte e potente, la borghesia delle borghesie. Questa è la borghesia americana. Nella misura in cui il capitalismo americano intraprende il compito di "unificare" l'Europa, "pacificare" l'Europa e "educare" l'Europa, come far fronte alle questioni delle riparazioni, delle indennità di guerra e così via, e nella misura in cui la borsa è nella mani della borghesia americana, a tal punto, l'intera dipendenza della socialdemocrazia tedesca dalla borghesia tedesca e della socialdemocrazia francese dalla propria borghesia in Francia, viene gradualmente trasferita al comandante principale. Sì, un grande maestro è arrivato in Europa, il capitalismo americano. Ed è naturale che la socialdemocrazia debba assumere una posizione politicamente dipendente dal padrone dei suoi padroni. [...]

Conclusioni e riassunto

Roberto Gualtieri, un eurocomunista facente parte del PD e del Gruppo Spinelli, gruppo che deriva da finanziamenti della CIA, diventerà forse nuovo ministro dell’economia. Il PD, rappresentando la socialdemocrazia moderna, da tempo rappresenta l’emissario della borghesia USA in Italia. Non a caso troviamo vari collegamenti fra Romano Prodi, Matteo Renzi e varie organizzazioni borghesi USA. Giusto per fare un esempio che purtroppo apre un portone che lascio ad un’altra occasione: come presidente della commissione parlamentare Aldo Moro, vicenda in cui gli USA hanno avuto un ruolo con varie organizzazioni (anche una clandestina), ai tempi il Governo PD nominò Fioroni, ex ministro dell’istruzione e vicepresidente della fondazione Italia-USA. Dire cane che si morde la coda mi sembra riduttivo.
Anche l'apparente pennellata di rosso di questo ministro, sottolineata con i vari corsivi, preferisco lasciarla da parte per non mischiare troppi argomenti.

Risorse

Authors get paid when people like you upvote their post.
If you enjoyed what you read here, create your account today and start earning FREE STEEM!
STEEMKR.COM IS SPONSORED BY
ADVERTISEMENT
Sort Order:  trending

Se le cose sono andate realmente così, tutto ciò mi inquieta. Senza contare che ci ho sempre un po' visti come una sorta di base americana dopo la seconda guerra mondiale. Quale potrebbe essere il loro scopo dal punto di vista economico? Renderci più capitalisti?

Posted using Partiko Android

·

Se le cose sono andate realmente così, tutto ciò mi inquieta.

quali cose precisamente? Ho messo le fonti apposta, tranne sulla vicenda Moro, così da permettere a tutti, pagando con del tempo, di poter verificare.

Quale potrebbe essere il loro scopo dal punto di vista economico? Renderci più capitalisti?

di sicuro l'Italia ha più economia civile rispetto agli USA, ma lievemente meno rispetto la Francia. Ma per esempio l'Europa vuole interventi sulle pensioni, far aumentare l'IVA per diminuire il cuneo fiscale, e abbassare il debito pubblico. Si tratta ovviamente di misure che rilanciano i profitti dei privati (=la borghesia).

Gran bell'analisi. Teniamo conto che il mondo è cambiato molto dal tempo di Gramsci (che pure io apprezzo molto). Ora si va verso complessità economiche che devono trovare equilibrio e contrastare derive sovraniste. Certo gli USA sono qui da noi....in varie maniere...ma magari qualcosa di positivo c'è, se le persone al comando pensano realmente ai cittadini di ogni ceto.

Posted using Partiko Android

·

Il mondo non risulta poi tanto cambiato dal tempo di Gramsci. Stiamo ancora nel periodo del mò di produzione borghese. Dal punto di vista delle forze produttive e della ricchezza, intesa come qualità e quantità di oggetti utili, sono aumentate moltissimo e non serve nemmeno fare esempi. Ma dal punto di vista sociale, politico, etc. si sono verificati numerosi passi indietro.
La reazione, il tornare indietro, include anche il sovranismo. Ma non bisogna fare l'errore di combattere il sovranismo, ma ciò che ha causato questa reazione: un capitalismo in fase di declino su scala mondiale, causato a sua volta da una crisi della redditività. Oppure si può benissimo fare l'errore, perdendo tempo ed energia, per poi non capire la lezione e addossare la colpa a chissà chi. Le dietrologie, infatti, così come la religione, nascono per tentare di dare ordine a cose che non si capiscono.

La borghesia fa gli interessi della borghesia, e quando fa concessioni significa che teme di perdere tutto (es. F.D.Roosevelt, Carta del Lavoro del fascismo). Chi dice, a parole, di fare gli interessi di tutti, in genere viene messo dall'alta borghesia (il bonapartismo à la Napoleone, appunto, o il bonapartismo di Putin, etc.) o viene fuori da un finto interclassismo che si regge sulla forza bruta, o ancora più banalmente, nel caso del M5S, viene tragicamente fuori da un'ignoranza coltivata sia in prima persona che da terzi (es. Mediaset).

  ·  작년

analisi a mio avviso, eccellente....anche io resto inquieta di fronte a ciò che con dovizia di particolari è stato scritto e penso anche che stiamo mutuando tutto dagli americani e non dovremmo!!!....ci siamo resi conto come anche gli studi stanno venendo meno da noi nazione in cui studiare aveva davvero un senso....e cosi' per tutto....facciamoci caso....anche il vivere familiare è cambiato....avere 3 mogli....tanti matrimoni...etc etc...dovremmo fermare l'ascesa di questo modus vivendi....non amo niente dell'america...e non m'importa niente dei loro soldi...sono degli ignoranti

Congratulations @gabriele-gio! You have completed the following achievement on the Steem blockchain and have been rewarded with new badge(s) :

You distributed more than 21000 upvotes. Your next target is to reach 22000 upvotes.

You can view your badges on your Steem Board and compare to others on the Steem Ranking
If you no longer want to receive notifications, reply to this comment with the word STOP

Do not miss the last post from @steemitboard:

SteemFest⁴ commemorative badge refactored
Vote for @Steemitboard as a witness to get one more award and increased upvotes!

Congratulations @gabriele-gio! You received a personal award!

Happy Birthday! - You are on the Steem blockchain for 3 years!

You can view your badges on your Steem Board and compare to others on the Steem Ranking

Vote for @Steemitboard as a witness to get one more award and increased upvotes!