Qui diciamo cosi - Toscana

3년 전

"Nicola si è comportato come un vero e proprio parolaio!"

Questo è quello che @mondodidave73, se fosse stato nativo della mia stessa zona, avrebbe pensato ed esclamato in reazione al fatto che, dopo esserci accordati per l'iniziativa Qui diciamo così ed avergli promesso che lo avrei seguito a ruota con un mio post dedicato, ho temporeggiato per tanti, troppi giorni.

Ma so già che il buon Davide mi perdonerà il ritardo: laddove sulla piattaforma Discord sono anche troppo presente, chi mi conosce sa che i miei tempi in materia creazione post su Steemit sono a dir poco qualcosa di indecente.

Ma ogni promessa è debito e quindi, eccomi qui ad elencare/illustrare/spiegare i svariati modi di dire/detti/proverbi antichi e non, in voga nella zona dove sono nato/vissuto, ossia la Toscana .

unknown.png
"Asse Pistoia - Prato - Firenze" -
Fonte: OpenStreetMap


Bene, dove eravamo rimasti?

Ah,si...al fatto che mi sono comportato da Parolaio

Parolaio indica la classica persona che chiacchiera a dismisura, progetta, ipotizza, promette ma che poi di fatto, non combina un bel niente.
Un sinonimo perfetto è: inaffidabile.

yada-yada-1432922_960_720.jpg
Immagine CC0 creative commons

E quindi che fare, per non passare da parolaio?

Non mi restava che mettermi di buzzo bono e creare questa sorta di "post" (se così si può definire) per cercare di fare un lavoro all'altezza delle aspettative di chi legge.

Perchè "buzzo bono"?
Letteralmente significherebbe buona pancia ma concettualmente corrisponde a un più comprensibile "rimboccarsi le maniche, mettersi sotto, concentrarsi" .


Presto o tardi può capitare che ci imbattiamo in persone e personaggi di dubbio gusto e di conseguenza, se non si presta la dovuta attenzione alle nostre azioni, rischiamo di "cercare di farci passare la sete con il prosciutto"

ham-769629_960_720.jpg
Immagine CC0 creative commons

"Cercare di farsi passare la sete con il prosciutto" è un modo di dire che indica l'inutilità di una intenzione, seppure sia concepita a fin di bene, la quale, se messa nuovamente in pratica, provoca un danno e non una eventuale e meritata soddisfazione.

Ad esempio, se io decido di aiutare o dare dei consigli a una persona che non mi da ascolto e mi accorgo che il tutto è perfettamente inutile, (oltre che una onerosa perdita di tempo), ma persevero imperterrito e consapevole del fatto che il tutto stia continuando ad essere ancora più inutile, allora sto cercando di farmi passare la sete con il prosciutto.

Immaginate di mangiare del buon prosciutto crudo, come quello raffigurato in foto: nel giro di poco, la sete arriverà puntuale come una cartella esattoriale, causa il fatto che il prosciutto è notoriamente salato.
A quel punto, se volessimo dissetarci smetteremmo di mangiare il prosciutto e berremmo una bella birra fresca, dell'acqua, del vino, o quel che vi pare.

Continuare a mangiare del prosciutto, mentre si ha sete, oltre che non risolvere il problema, lo alimenta e si peggiora la situazione.


Da poche ore, dopo mesi e mesi di duro lavoro, sono finalmente in ferie.

Ma se al momento di andare a salutare titolari e colleghi, prima di varcare la soglia della azienda, mi fosse stato chiesto di prestare la mia opera per alcuni giorni della prossima settimana, avrei risposto decisamente con un:

"Te t'hai visto un film alla radio!"

717px-Radio.jpg
Immagine CC1 creative commons
Author: Stefan Kühn

Anche in questo caso ci troviamo dinanzi a un modo di dire dal significato e dal concetto facilmente intuibili: guardare un film alla radio è di fatto una azione inattuabile e il detto viene usato proprio in luogo di una risposta negativa, del tipo "ma nemmeno morto, scordatelo, non chiedermelo nemmeno per scherzo ecc ecc."


Uno dei proverbi piu divertenti e scanzonati della mia zona, al quale ricorro spesso e volentieri è quello che recita:

"Nè per scherzo, nè per burla, io attorno ai mi hulo, un ci 'oglio nulla!"

Indica un modo, in termini pedagogici locali, per manifestare diffidenza nei confronti di qualcuno che ci ronza attorno, che ci propone o promette affari, che a pelle non incute molta fiducia e sopratutto che non si capisce quando scherza oppure sta comportandosi seriamente.

Indi per cui, "a me non interessa che tu stia scherzando o meno, l importante è che tu mantenga le dovute distanze al fine di non venire imbrogliato e buggerato da te!


@mondodidave73 se speravi che replicassi al tuo post con un altro alla sua altezza, ti avrei risposto:

"Guarda che io un friggo miha con l'acqua"

Detto antico e molto popolare in questa zona: sta a significare che per compiere una determinata azione, sappiamo quel che facciamo e che abbiamo voce in capitolo.


Ma poi c'è anche chi ha ancora "paura della Gatta gnuda"!

cat-629064_960_720.jpg
Immagine CC0 creative commons

Aver paura della "gatta gnuda" sta a indicare che si sta avendo paura di sciocchezze, di cose di poco conto.

Ricordo quando ebbi la malsana idea di sperimentare i famigerati bot upvoters : lo feci un paio di volte, cosi, giusto per provarli e farmi una idea.
Non molto tempo dopo, venne promulgata una nuova regola all'interno della comunita di SPI (in seguito ritoccata e modificata) che prevedeva il divieto dell'utilizzo dei sopracitati bot upvoters : avevo temuto di essere entrato in una sorta di lista nera e che sarei stato escluso a prescindere da qualsiasi post it, di li' a venire.

Ecco, in quella occasione ho avuto "paura della Gatta gnuda" .


Concludo e chiudo questa carrellata di detti locali col divertente e significativo:

"Cristo sulla croce l'è morto dal sonno!"

(Esiste una variante, utilizzata perlopiù dai fiorentini che al posto di "sonno" utilizzano "freddo").

E' un esclamazione di stizzo , un intercalare in risposta a quando ci viene detta una bugia o comunque qualcosa a cui non crediamo.

"Tesoro, io non ti ho mai tradito!"

"Si eh, e Cristo l'è morto daissonno!!"


Sperando di avervi divertiti durante la lettura, rinnovo l'invito di @mondodidave73 :
illustrateci, attraverso un post, quelli che sono i tipici detti/proverbi/modi di dire della vostra zona, qualsiasi essa sia: sarà divertente per chi legge, venirne a conoscenza e farsi due risate insieme.

#quidiciamocosi

Statemi bene
Statemi tutti

Nicola

nicola71-000232 (1).jpg

Authors get paid when people like you upvote their post.
If you enjoyed what you read here, create your account today and start earning FREE STEEM!
STEEMKR.COM IS SPONSORED BY
ADVERTISEMENT
Sort Order:  trending

Grande!!! Bellissima risposta!!! Adesso attendiamo le altre regioni!!

·

Grazie Davide, ci ho messo un po, scusa ancora il ritardo.
Speriamo in altre adesioni!

Si, si, sei proprio un parolaio, confermo!
Ed io con te, cerco sempre di togliermi la sete col prosciutto, PERD SUL TIEMP.
Post molto carino 71 😉.

·

hahahahah grazie caro, un abbraccione

Forte! Poi la parlata toscana mi piace molto. Come avevo detto a @mondodidave73, in Turchia vedevamo spesso piccoli manifesti con su scritto tra altre frasi incomprensibili:"BOYA BADANA" ed abbiamo sempre riso parecchio associandola ad un imprecazione toscana. Invece vuol dire "dipingere di stucco" , quindi era sicuramente una pubblicita' di un imbianchino o muratore locale!😂😂😂

·

qui sarebbe adattata in BOIA PUTT@@@ AHHHAH
grazie per il commento gradito @misia1979!

Hahha ho riso tantissimo! XD
buzzo bono non lo conoscevo!!!
boia de' speriamo aderiscano da altre parti e farci tutti du risate! Fa bene all'anima! Bravi @nicola71 e @mondodidave73!!

·

Ahahahah sono curioso anche io infatti di leggere altre regioni

·

ehehhehe dalle tue parti magari alcune delle cose che ho indicato nel post, non si usano..inoltre molti di quei detti sono piu vecchi di me, quindi in disuso.
Grazie per il commento, io bonino!!

Grandi, bell'iniziativa!E poi i modi di dire toscani mi fanno morire dal ridere! Ho fatto la naja a Viareggio in Capitaneria di Porto, dove spesso lavoravo al centralino insieme ad un dipendente civile ipovedente, il Signor Bonotti... Mi faceva fare delle risate clamorose che ricordo ancora oggi con una punta di malinconia. Gli volevo un gran bene!

·

ehhheehhe effettivamente i detti sono simpatici,..poi a Viareggio l'inflessione e la cadenza sono diverse..grazie del commento e per aver apprezzato!

Stupendi modi di dire, carissimo @nicola71, sono passato adesso al volo da questo modo post, e devo dire che non ne ero a conoscenza, sono davvero caratteristici e molto particolari, complimenti per la tua dissertazione ed illustrazione narrativa, hai realizzato un gradevolissimo post di piacevole lettura, grande!!

·

Grazie di cuore per il tuo gradito commento e passaggio, nonchè per i complimenti che ricambio caro @mad-runner !

Bellooo!!! :) Non li conoscevo tutti questi modi di dire..
a parte l'ultimo che noi usiamo "dal freddo"
Bravissimo caro!! :)

·

Grazie per essere passata a leggere e commentare, carissima :*

Ganzi questi detti.... infatti quando sono stata la prima volta in Toscana ho dovuto prima capire alcune espressioni :-))))

·

ehheh infatti "Ganzi" è usato da queste parti! Grazie per il gradito passaggio Caroline!

·
·

Volentieri :-)))) ho vissuto per 5 anni in Toscana, qualcosa mi é rimasto :-D

eheheheh...davvero divertenti questi detti..me l'ero persa l'iniziativa di Dave...davvero interessante e divertente!
Grande Nicola!!! Post eccellente come tuo solito....occhio solo a non usare i bot o qualcuno ti dà un pugno...ahahahahahahah

·

ahhhahha carissimo @dexpartacus , prova a farne anche uno tu in tema, che ne dici? In Valle D'Aosta esisteranno dei modi di dire locali...riesci? :D Un abbraccio

·
·

Miticoooooo!!!
Purtroppo non so il dialetto locale..e tutti i detti che conosco sono un pelino scurrili... :)))
Un abbraccio anche a te!!!