Un locale tutto per me, io, la musica e i musicisti.

27일 전

Una cosa che ho sempre amato fare è vedere spettacoli di musica dal vivo, fin da ragazza, quando ebbi i primi permessi per uscire e sforare il coprifuoco, iniziai a vedere band, dapprima nella mia città, durante i vari contest musicali, erano pochi allora ed io troppo piccola per i locali, ma attendevo ogni anno le esibizioni in piazza per le festività o nel parco per qualche evento.
Mi mettevo sempre in prima fila l, pronta per scapellare ed innamorarmi del musicista di turno, che mai mi degna a di uno sguardo ovvio.
Ricirdo ancora la mia città fulminante per un bassista, alto come il nome del suo strumento, occhi truccati e capelli lunghi, look rigorosamente dark, lo seguii fino a Firenze costringendo mia madre ad accompagnarmi a vederlo da quanto ne ero cotta.

Crescendo come era ovvio che fosse mi fidabzai con un cantare e da lì vedevo musica e musicisti ogni sera, tra le sue date e le date dei suoi amici ero sempre in giro per locali.
Entrai in un mondo per me fino allora sconosciuto e che trovai affascinante e coinvolgente. Poi lo lasciai, il cantante, per un chitarrista, mediocre, lui e il suo strumento, aveva poche date e non apprezzava neppure sentire altre band, un disastro.

Così continuai il mio tour musicale da sola, con gli amici cream o una comitiva che si spostava di locale in locale, per un lungo momento ci dedicammo solo al genere rock e metal, purtroppo all 'epoca avevo i capelli corti con mia enorme sofferenza, niente headbanging.

Così accadde che conobbi il atterista di una cover dei Black Sabbath e per circa i nostri dieci mesi di storia non ascoltai altro, cover e reali, tentai una volta di mettere Danza Kuduro allo stereo della sua macchina per vivacizzare la serata e per poco non mi lasciò a piedi.

Poi lo lasciai io, stufa dell' oscurità di Ozzy e dei suoni graffianti, cambiai uomo e locali, virai verso un genere più anni 60, campi verdi in montagna e ragazzo che suonavano i Jefferson Airplanes e i Beatles.

Era un'atmosfera idilliaca, uno dei miei periodi migliori adoravo quelle schitarrate improvvisate, eravamo un nutrito gruppo di aspiranti musicisti e aspiranti groupies. ❤️

Capelli lunghi, vestiti sdruciti, ci sembrava di essere in un altra epoca...

Poi sono arrivati i figli, l'università, il lavoro, io per un po' smisi di sentire la musica, rimasi incantata da un giovane che suonò per me un carme con la lira in un parco ad un primo appuntamento , fu l'ultima volta che sentii delle note perché poi lui oscurò tutto, ogni mia passione.

Mi spense o mi feci spegnere chissà, d'un tratto non c'erano più suoni o colori e i locali erano un ricordo lontano.

Ma una sera decisi di rompere le catene, ascoltare un gruppo dark wave giunto vicino casa e buttai all' aria ogni cosa, in quei suoni scuri ritrovai me e ricomnciai a vivere.
Tornai a frequentare i locali, sperimentali più generi, ascoltai cantautori sconosciuti, tornai ai grandi concerti, mi vidi Ben Harper, I the Darkness, I Tool ecc....

Da allora quella passione non si è spenta a periodi so affievolisce, quando sono troppo stanca per uscire, ma quando sono in vena non vedo l'ora di mettermi su uno sgabelli, su una sedia per terra o in piedi con una birra in mano ad ascoltare qualche band.

La musica dal vivo è per me vita, non è solo musica dal vivo è musica Da IO ViVO

Posted using Partiko Android

Authors get paid when people like you upvote their post.
If you enjoyed what you read here, create your account today and start earning FREE STEEM!
STEEMKR.COM IS SPONSORED BY
ADVERTISEMENT
Sort Order:  trending

Congratulations @noemilunastorta! You have completed the following achievement on the Steem blockchain and have been rewarded with new badge(s) :

You published more than 1400 posts. Your next target is to reach 1500 posts.

You can view your badges on your Steem Board and compare to others on the Steem Ranking
If you no longer want to receive notifications, reply to this comment with the word STOP

To support your work, I also upvoted your post!

Do not miss the last post from @steemitboard:

SteemFest⁴ commemorative badge refactored
Vote for @Steemitboard as a witness to get one more award and increased upvotes!

Hello @noemilunastorta, thank you for sharing this creative work! We just stopped by to say that you've been upvoted by the @creativecrypto magazine. The Creative Crypto is all about art on the blockchain and learning from creatives like you. Looking forward to crossing paths again soon. Steem on!